novembre 10 2016

vorrei una carezza..

ciao.. ci siamo visti da poco.. ma non ti scrivo da tanto.. e sento di averne bisogno.. i giorni stanno volando.. e con loro anche i mesi.. guardando oggettivamente gli ultimi fatti.. credo di dover essere felice.. contento.. soddisfatto diciamo.. ti sto portando in giro per il mondo.. e sempre più persone si stupiscono di quanto tu sia stato in grado di fare.. anche se devo ammetterlo.. non sto facendo tutto quello che dovrei.. mi distraggo troppo facilmente.. mi siedo.. mi chiudo.. appena posso.. la mia attenzione è sempre più fragile.. non sa su cosa fermarsi.. oggi è un’agonia.. sto cercando a stento di sembrare “normale” ma sto ricominciando a guardare per terra.. non alzo la testa da ore.. non guardo in faccia nessuno da giorni.. mi tappo il naso sempre più spesso.. so a cosa porta tutto questo.. lo so benissimo.. ma non riesco ad arginare la frana.. aspetto il crollo.. sono così abituato a questo circolo vizioso che non ricordo più quale sia l’alternativa.. quasi mi sembra giusto così.. creo e distruggo.. e quindi non costruisco nulla.. è assurdo lo so.. non vorrei fare altro che seguire il tuo esempio.. ma più ci penso e più mi sembra inutile.. mi sono ripreso una moto.. era un po’ che stavo senza e cominciavo a sentirne fisicamente la mancanza.. adesso che posso di nuovo girare su due ruote oscillo per assurdo ancora di più.. tra la gioia di vagare e il terrore di buttarmi all’improvviso addosso a qualcuno o qualcosa.. spesso devo fermarmi.. per respirare.. per chiudere gli occhi e ripetermi quanto sono scemo.. anche perché con il coraggio che ho sicuramente farei le cose a metà.. eppure lo so quanto sia dura rimettersi in piedi.. sai.. magari è novembre.. magari non è altro che novembre.. tra un mese sarò di nuovo su.. vorrei un bel po’ di schiaffi.. i miei non li sento più.. ogni tanto appoggio la mano sulla guancia.. sembra la tua.. l’ultima carezza che mi hai dato.. è l’unica cosa che mi calma.. sono arrabbiato da morire.. ho tentato di parlare con altre persone.. non le seguo.. non capisco come non si rendano conto.. mi chiedo se una volta fossi come loro.. probabilmente sì.. ma mi sembra impossibile.. ricordo che le mie azioni erano differenti.. ma i miei sogni e i miei pensieri no.. comunque fisicamente sto bene.. non mi manca nulla.. vorrei tanto rincuorarti.. vorrei davvero dirti che qui va tutto bene..  ma poi servirebbe a qualcosa? devo stare bene per me.. non mi hai mai chiesto di fare qualcosa per te.. hai sempre preteso che facessi il massimo per me.. che stessi bene.. mi sto sforzando.. mi sto sforzando.. ma sono stanco.. sono stanco da morire.. voglio smettere di piangere.. voglio smettere di distrarmi da quello che cerco di fare.. ci riuscirò e se non sarò in grado beh ti verrò a trovare.. verrò a cercare un’altra carezza.. per dormire tranquillo.. ti voglio bene.. ciao..

Category: Vita | LEAVE A COMMENT
luglio 17 2016

parlare..

ho bisogno di parlare.. di parlare con qualcuno.. e mi rendo perfettamente conto che cerco di farlo scrivendo.. non è assurdo se ci pensi.. non ho nessuno con cui parlare.. dirai che sono ingiusto.. che sono cieco.. che non apprezzo.. e sicuramente avrai ragione.. ma non riesco a sentirmi diversamente.. ci provo e ci riprovo.. non so neanche io chi vorrei accanto.. passo giornate intere senza aprire bocca.. e quando penso di dover fare qualcosa.. mi ributto in mezzo a questo caos.. ma se possibile è anche peggio.. sì qualche parola ogni tanto la scambio.. ma è più per dovere.. per non sembrare completamente impazzito.. non dico nulla in realtà.. solo quello che dovrei.. mi sento solo.. ed è strano perché non sento la mancanza di nessuno.. anzi.. l’alienazione è strana.. in teoria dovrei essere il prototipo del folle che prima o poi dà definitivamente i numeri e magari si butta nudo sotto la metro.. adesso quelli così sono diventati molto più esibizionisiti e cercano di portare con sè più gente possibile mentre la fanno finita.. non capisco quello che mi succede intorno.. e non capisco perché dovrei fare qualcosa di meglio.. non ne vedo il motivo.. non ho interesse ad avere soldi.. non sono in grado di aiutare nessuno.. non ho sete di potere.. non ho neanche sete a dire la verità.. e nonostante non abbia mai fame.. alla fine non faccio altro che mangiare.. a volte penso che l’unica cosa che vorrei davvero.. che vorrei veramente.. è una famiglia.. ma poi mi guardo e ho il terrore di avere un figlio come me.. non si dovrebbe fare una famiglia per riparare a tutto quello che non sei stato in grado di fare.. dovrebbe essere la ciliegina sulla torta.. se ci credi.. e poi come potrei crescere una persona mentre io ancora sembro un bambino? che esempio potrei mai essere?
non te lo chiedo nemmeno.. tanto poi ogni volta che ti ho chiesto un consiglio ho fatto il contrario.. io non avrei la pazienza di sopportare una cosa del genere.. non sopporto nemmeno quando suggerisco una strada e ne facciamo un’altra.. non riesco ad accettare che la mia vita sta andando avanti mentre io cerco di capire cosa farne.. e allora fingo di fermare il tempo.. guardo vecchi film.. ascolto vecchia musica.. leggo il giornale tutte le mattine ma in realtà non so neanche che giorno sia oggi.. faccio finta.. fingo.. in continuazione.. la realtà non mi piace.. non capisco a cosa serva.. non penso di aver mai veramente vissuto.. non riesco a pensare se ho mai preso decisioni per la mia vita.. ricordo che le cose capitavano e io cercavo di seguirle.. di farle andare nel verso giusto.. ma non mi sembra di aver mai ribaltato una situazione.. al massimo ho mandato a fanculo qualcuno.. finché non ho più avuto nessuno da mandare a fanculo.. probabilmente sono stato fortunato e non ho mai sentito il bisogno di rivoluzionare la mia vita.. in fondo di che dovrei lamentarmi.. boh.. ma che ne so.. mi sembra tutto patetico.. me su tutti.. parlare.. sentivo il bisogno di parlare.. ma poi tanto lo vedi.. dico solo stronzate.. meglio che sto zitto.. almeno un po’ di pudore mi è rimasto.. e non sembra una cosa da poco di questi tempi.. mi manchi tanto.. ho cominciato a mandare a puttane la mia vita quasi vent’anni fa ormai.. non pensavo di vivere tanto.. probabilmente il peggio deve ancora arrivare.. ed è un bene che tu non possa vedermi..
si spera sempre che qualcuno ci veda solo quando si fanno cose buone.. “tranquillo è sicuramente orgoglioso di te”..
beh io non credo.. ciao papà..

Category: Vita | LEAVE A COMMENT
aprile 12 2016

AS Roma

Ieri siamo andati allo stadio.. eravamo tutti.. ho preso i biglietti perché mi avanzavano i soldi.. e poi così ho fatto bella figura.. con vale.. mamma.. dody.. fabrizio.. davis.. siamo stati bene.. anche se abbiamo pareggiato.. però abbiamo visto giocare Totti per 45′.. ha fatto un assist spettacolare.. era completamente differente dagli altri 21 giocatori in campo.. faceva un altro sport.. purtroppo non l’ha seguito praticamente nessuno.. ma prima che entrasse stavamo perdendo.. quindi.. tutto sommato è andata bene.. soprattutto mamma è stata bene.. dody ha pensato di portarla allo stadio.. non so perché.. era strano vederla lì.. ma ci siamo divertititi.. la nostra partita annuale allo stadio quest’anno è stata tra le più belle.. ho visto tanti papà con i figli.. è stato carino.. mi è venuto spontaneo pensare che io e te non ci siamo mai andati insieme.. ma ti dirò non è certo uno dei miei rimpianti.. anzi.. mi ricorda quanto fossi diverso e speciale.. quanto hai fatto per me d’importante tralasciando queste cose.. mi ricordo ancora quando hai deciso che t’interessava guardare le partite.. nascondendo malamente che in realtà ti piaceva guardarle con noi anche se poi noi parlavamo un’altra lingua durante quei 90 minuti.. ricordo ancora i tuoi commenti ai giornalisti o ai calciatori.. come ti pareva tutto assurdo e senza alcuna logica.. era divertente.. ieri sono passato a trovarti.. che scemo.. dovresti saperlo no? anche se alla fine ogni volta che passo rimango lì a chiedere scusa e nient’altro.. quindi se l’hai rimosso ti capisco.. lo so non ero da solo.. ho dovuto chiamare mamma perché mi ero perso ancora una volta.. sì tu non lo sai.. ma in realtà la metà delle volte che sono venuto a trovarti tu non mi hai potuto vedere perché mi sono perso e sono dovuto andare via.. ma tanto eri con me.. lo sai benissimo.. sei sempre qui con me.. non riesco a farne a meno.. è strano.. questi giorni ero particolarmente sorpreso perché ero sereno.. sono sereno.. più del solito insomma.. sto facendo tutto con calma e ci metto la metà del tempo.. sto riuscendo a fare quasi tutto.. Guglia va che è una bellezza.. saresti così felice a vederlo con me.. ho aggiustato tutto quello che potevo.. qualcosa l’ho dovuta far fare al meccanico.. ma non dovrei vederlo più.. almeno il delinquente sotto casa.. al massimo la porterò da quello amico di Stefano.. lo conosci anche tu.. ci aveva cercati per comprare una coppia di casse.. ma non aveva abbastanza soldi.. perciò gli faccio aggiustare il maggiolino ogni volta che posso così ne metterà abbastanza da parte per avere a casa una coppia delle tue creature.. Sabato sono passato nella tua sala.. Enrico ha fatto dei diffusori e te li ha dedicati.. ha fatto un gran bel lavoro.. sono stato bene..
scusa se ogni tanto sparisco.. in realtà semplicemente non ti scrivo.. tutto qui.. non capisco perché non sto riuscendo a smettere di piangere papà.. stavo bene questi giorni.. mi sono addirittura sentito in colpa per quanto stessi sereno.. forse sto compensando.. adesso smetto te lo prometto.. torno a fare quello che devo.. o almeno ci provo.. ti voglio bene papà.. ci vediamo presto..

Category: Sport | LEAVE A COMMENT
febbraio 16 2016

Qui va sempre peggio..

Ciao papà.. l’altro giorno ho invitato tutti per il tuo compleanno.. siamo stati bene.. abbiamo ascoltato tutta la musica che potevamo.. tutti felici.. eravamo nella tua sala.. abbiamo brindato a te.. lo so è stupido e onestamente spero tu non possa vedermi.. ma qualcosa devo inventarmi per non dare di matto del tutto.. non sono un bello spettacolo.. a dire la verità spero tu non possa vedere nulla di quello che accade qui.. ogni tanto immagino cosa penserebbe di noi una qualunque forma di vita di un altro tempo o di un altro mondo in grado di capire quello che facciamo qui.. non credo faremmo una bella figura.. la tristezza è disarmante e la gente non sa più in quale stronzata rifugiarsi.. io sono fuori da tutto.. non m’interessa più nulla.. ogni tanto mi affaccio e richiudo la porta.. adesso l’ultima moda è bombardare ovunque senza dire chi è stato.. se succede in Europa occidentale sono stati i musulmani brutti e cattivi.. se succede in qualunque altra parte del mondo non si sa mai chi sia stato.. stanno distruggendo tutto.. si riuniscono per dire una cosa e appena sono abbastanza distanti ne dicono un’altra.. poi la colpa è sempre dei traduttori.. prima o poi ne fucileranno qualcuno.. però adesso abbiamo le onde gravitazionali.. che ne pensi? ah già lo sapevi.. vabbè ora lo sanno tutti.. almeno sanno quello che avranno sentito su canale 5.. ma oggi c’è la champions league quindi mi sa che l’avranno già rimosso.. esiste una “nuova” piattaforma dove si mandano messaggi che durano un tot di tempo e poi vengono cancellati per sempre.. anche i software si adeguano all’idiozia galoppante.. abbiamo sistemi di memorizzazione sempre più efficienti.. ma l’unica preoccupazione rimane cancellare.. così tutte le foto delle maiale non restano online troppo tempo.. non ricordiamo più niente papà.. e in questo io sono perfetto.. sono un fenomeno.. sono perfettamente in linea col mondo.. io non ho idea di quanto tempo sia passato papà.. mi sembra un giorno.. ancora mi sveglio pensando che non sia successo nulla.. ogni volta che mi rendo conto della realtà non riesco a muovermi.. non mi manca niente papà.. ci hai lasciato tutto e molto di più.. ma non riesco a dargli un senso.. chissà perché ti scrivo.. chissà che cazzo ci sto a fare qui.. ti deluderò già lo so.. credo di averlo già fatto.. ma ora ne sono consapevole.. voglio distruggere qualcosa papà.. vorrei creare qualcosa come te.. ma il fetore che c’è in giro mi fa avvelenare.. sono incazzato nero papà.. con tutti perché con me neanche ci discuto più.. non ne vale la pena.. sono avvelenato.. non valgo niente.. ma quello che ho intorno è davvero estenuante.. non vedo più niente di bello.. voglio tornare ad aggiustare le cose con te.. scusa non sono mai di compagnia.. in fondo volevo solo farti gli auguri.. di nuovo..
a presto..
fe..feu!!!

Category: Vita | LEAVE A COMMENT
gennaio 23 2016

Tempo perso..

Ho così tante colpe da non riuscire più a tenere il conto.. non posso rimediare.. neanche se rubassi le vite di chi è al mondo.. non ho il coraggio di rinunciare.. non ho la forza d’ignorare.. né l’intelligenza di accettare.. ho solo il desiderio che tutto finisca.. presto.. non dovrei essere qui..
fe..feu!!!

Category: Vita | LEAVE A COMMENT